Cassonetti

L’errore molto comune che spesso si commette in fase di sostituzione degli infissi, è quello di dimenticarsi del cassonetto o di non pensare che la sua sostituzione sia necessaria.
Lo si considera sempre come un elemento a se e per questo si pensa di lasciarlo così com’è senza rimuoverlo o almeno coibentarlo.
Invece la sostituzione o la riqualificazione del cassonetto è una cosa basilare che deve essere obbligatoriamente presa in considerazione se si vuole ottenere un reale risparmio e un vero e proprio isolamento termico della propria casa.
Se ti spaventa il fatto che la rimozione del cassonetto murato possa rappresentare un problema ti tranquillizzo subito, perché di norma il cassonetto ha una parte fissata con chiodi o viti sulla traversa superiore del telai fisso delle tue vecchie finestre, e due o tre zanche in ferro murate, ma ben visibili dentro il cassonetto, che per questo sono facilmente rimovibili.
La struttura del cassonetto infatti essendo statica e ben fissata, normalmente rimane sempre in buone condizioni e sostituendo solo l’anta frontale di ispezione, e ovviamente coibentando l’interno del cassonetto, consente di ottenere un lavoro esteticamente gradevole.
In conclusione, metti in conto il fatto che, se vuoi sostituire gli infissi ed hai il cassonetto, questo debba essere sostituito.